TENNIS IN CARROZZINA – Home

Il blog tennis in carrozzina ha come obiettivo di essere una vetrina interattiva senza scopi di lucro per favorire la visibilità di chi volesse avvicinarsi a questo mondo.

Ad oggi si contano più di 10.000 giocatori in 70 paesi e 150 tornei facenti parte del NEC international tour.

Il tennis in carrozzina è uno sport simile al tennis, adattato per i disabili.

video ten carroz

Tennis – FRA vs JPN – Men’s Singles Gold Medal – London Paralympic Games

In continua diffusione in Italia grazie ad un progressivo aumento degli atleti che lo praticano.Vari centri di tennis si stanno adeguando a fornire attrezzature e campi adeguati ai giocatori di tennis in carrozzina.

800px-Wimbledon_2005,_Wheelchair

Nel gioco del tennis in carrozzina la palla può rimbalzare due volte anziché una come nel tennis normale. Si gioca sia in singolo che in doppio. La sedia a rotelle è considerata parte integrante del corpo, perciò si perde il punto se:

  • La palla tocca qualunque cosa indossi ad eccezione della racchetta da tennis.
  • Il giocatore utilizza volontariamente una parte dei piedi o delle gambe come freni o come stabilizzatori (si ha un fallo).
  • Se si alza mentre colpisce la palla.

Se un giocatore con un handicap gioca a tennis con uno privo di handicap, quest’ultimo dovrà colpire la palla con un massimo di un rimbalzo, invece quello con l’handicap potrà rispondere la palla anche con due rimbalzi.

Fonte Wikipedia: https://it.wikipedia.org/wiki/Tennis_in_carrozzina


FIT e il progetto TENNIS IN CARROZZINA:

Corradi e Mazzei ai mondiali

 

La nuova attività si diffuse con grande rapidità nel nostro Paese e oggi il tennis in carrozzina conta almeno 150 giocatori, di cui più di un quarto frequenta assiduamente il circuito internazionale con buoni risultati. Come tutti gli altri sport per disabili, è gestito dal Comitato Italiano Paralimpico.

L’Italia organizza eventi mondiali ogni anno, inoltre ospita otto tornei internazionali oltre al Masters di doppio e ad una lunga lista di esibizioni e tornei promozionali.

Nel tennis, a differenza di quasi tutti gli altri sport per disabili, si distinguono solo due categorie: la categoria Open, in cui possono gareggiare tutti coloro che posseggono una disabilità agli arti inferiori (al suo interno si divide in maschile e femminile), e la categoria Quad, riservata a coloro che oltre a possedere una disabilità agli arti inferiori ne posseggono anche agli arti superiori.

Per quanto riguarda le regole, l’unica differenza con il tennis dei normodotati è la possibilità di colpire la palla anche al secondo rimbalzo, mentre per tutto il resto non esistono differenze di sorta.

Il tennis in carrozzina è uno degli sport in più sensibile espansione e sui quali il Comitato Paralimpico investe molto, sia per la spettacolarità del gioco che per il numero di praticanti. Ciò, si spera, porterà in futuro anche un miglioramento della situazione per quanto riguarda gli impianti.


http://www.tennisincarrozina.com consiglia la PAGINA FACEBOOK “TENNIS IN CARROZZINA” :
 FB

logo itf
MAX_9584-1
800px-2008_Summer_Paralympics_Wheelchair_tennis_-_men

LINK UTILI:

logo-FIT

WWW.FEDERTENNIS.IT


PARTNER:

Immagine rs e telefono

Avvocati per la tutela e i diritti del malato.

Sito Blog informativo per il tennis in carrozzina in Italia.